LOGIN    IT | EN

 

 

Temi: 5G

Comitato Radiocomunicazioni - Comrad

Mission

Il Comitato Radiocomunicazioni ha il compito di monitorare l’evoluzione della regolamentazione nazionale e comunitaria nel settore radiofrequenze al fine di garantire lo sviluppo e l’accesso ai relativi mercati ed il tempestivo recepimento nazionale della regolamentazione europea per garantire la competitività delle imprese associate. 

Le attività del COMRAD hanno quindi una mission strutturale, con un programma a lungo termine che viene periodicamente aggiornato in parallelo agli sviluppi tecnologici delle comunicazioni radio, alle relative le attività regolamentari comunitarie & internazionali  (ad es. a livello EU, in parallelo al Piano Pluriennale dello Spettro della CE: RSPP Radio Spectrum Policy Programme) ed alle corrispondenti attività regolamentari nazionali.

Metodo di lavoro

  • Riunioni periodiche con gli associati che partecipano al COMRAD: 3-4 volte l’anno in presenza, call quando necessario.
  • Aggiornamento  continuo agli associati sulle attività in corso e sull’ evoluzione del quadro regolamentare europeo e nazionale.
  • Analisi e supporto alle richieste degli associati sui temi in carico al COMRAD.

Temi Comrad

  • Direttiva Europea RE-D che ha abrogato la R&TTE, quadro regolamentare e problemi applicativi. [1]
  • Proposte e monitoring  dei lavori nei WG ETSI per le norme armonizzate in accordo alla RED. [2]
  • Proposte e monitoring  dei lavori dei vari working group ECC della CEPT per la regolamentazione radio EU e delle attività CEPT CPG per la prossima Conferenza mondiale Radiocomunicazioni WRC-19, collaborazione con MiSE DGPGSR/ DGSCERP/ AGCOM; partecipazione ai principali tavoli nazionali MiSE DGPGSR.
  • Proposte e monitoring  per il continuo aggiornamento/revisione del PNRF - Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze, collaborazione con MiSE DGPGSR.
  • Proposte e monitoring  per la revisione dell’ All. 25 (Contributi  comunicazioni elettroniche private) al Codice delle Comunicazioni.
  • Monitoring e proposte sulla regolamentazione nazionale ed europea sui principali temi di comunicazioni wireless:
    • Sviluppi tecnologici 5G / Sperimentazioni 5G in Italia e in EU/ EU Commission 5G Action Plan
    • Sviluppi PPDR Public Protection & Disaster Relief Broadband /Sviluppi PMR Private&Professional Mobile Radio
    • Sviluppi SRD Short Range Devices e PMR446
  • Monitoring delle attività svolte dai Comitati della CE per le politiche della spettro radio: RSC Radio Spectrum Committe e RSPG Radio Spectrum Policy Group.
  • Le attività sono svolte ricercando anche collaborazioni/sinergie con Digital Europe.

[1] Carla Miccinesi è membro della delegazione italiana del MiSE DGPGSR al TCAM WG, comitato che supporta la CE sulla RE-D.

[2] Anitec – Assinform è membro ETSI e Carla Miccinesi è Contact point  ETSI per Leonardo Spa, membro ETSI e 3GPP.

Attività principali proposte per il 2018

  • Consolidamento quadro regolamentare e problemi applicativi della Direttiva Europea RE-D, follow-up sugli sviluppi degli atti delegati da parte della CE. (in corso)
  • Proposte e monitoring  dei lavori nei WG ETSI per le norme armonizzate in accordo alla RED. (in corso)
  • Proposte e monitoring  per la prevista revisione del PNRF Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze in occasione dello svolgimento delle gare per le frequenze 5G come da legge di bilancio 2018, collaborazione con MiSE DGPGSR. (in corso)
  • Proposte e monitoring delle attività CEPT CPG ( e sottogruppi) per la prossima Conferenza mondiale delle Radiocomunicazioni WRC-19 che saranno sviluppate del 2018. (in corso)
  • Proposta al MiSE DGPGSR e DGSCERP per la ripresa del lavori per la revisione dell’ Allegato 25 (Contributi  per reti e servizi di comunicazioni elettroniche private) al Codice delle Comunicazioni.
  • Altre azioni sulla base di esigenze contingenti agli sviluppi radio regolamentari  nel corso dell’anno.